Pagina a cura di Emy
Autrice: Keiko Takemiya
Titolo: Natsu e no tobira
Tradotto: La porta verso l'estate*
Prima pubblicazione: 1976 (Hana to Yume Comics)
Casa Editrice: Hakusensha
Numero di volumi: 1
*"Tobira" è propriamente "portone, cancello", ma qui preferiamo "porta" in considerazione del fatto che gli stessi giapponesi traducono il titolo con "La porte à l'été".
"Natsu e no tobira" è il titolo di una raccolta di brevi racconti autoconclusivi della celebre Keiko Takemiya. Qui di seguito si riporta la trama del primo e migliore dei racconti, che dà anche il titolo alla raccolta.
LA STORIA
Marion"Natsu e no tobira" è il titolo di una raccolta di brevi racconti autoconclusivi della celebre Keiko Takemiya. Qui di seguito si riporta la trama del primo e migliore dei racconti, "La porta per l'estate", che dà anche il titolo alla raccolta.
L'azione inizia "in medias res": un biondo adolescente, Marion, corre a perdifiato urlando i nomi di Jacques e Lind; questi ultimi sono due suoi coetanei che stanno per fronteggiarsi, pistola in mano.
Flashback: Francia, un'estate nell'ultimo scorcio del diciannovesimo secolo. Siamo in un collegio maschile: il giovane Marion è bellissimo e innocente. Suoi amici più cari e compagni di scuola sono Jacques, Lind e Claude; i tre sono invaghiti -come molti altri- della bionda Ledania, una ragazzina timida e bellissima, innamorata però di Marion.
Jacques e LindQuest'ultimo, per calmare due studenti che litigano per lei, finisce con l'affrontare uno dei due in una prova di coraggio: i contendenti, in piedi sulle rotaie di una ferrovia, attendono che passi il treno... l'ultimo a spostarsi avrà vinto la gara.
A vincere è certamente Marion, ma il suo gesto attira l'attenzione di una passeggera: è una raffinata signora, Sara Veeda, che, colpita dal coraggio del giovane, scende dal treno e lo bacia sulle labbra.
Il gesto sconvolge Marion, il quale, puritano di natura e razionale per scelta, non riesce ad allontanare dalla mente il pensiero di Sara. Si abbandona di notte e sotto la pioggia al proprio scoramento, ma è ritrovato dalla stessa Sara, che lo accoglie in casa: qui la donna abilmente vince le ritrosie del ragazzo e i due si uniscono perciò in una notte di passione.
La relazione tra i due amanti, che si prolunga per l'estate, scatena reazioni contrastanti: Jacques e Lind finiscono per accettare la cosa, ma Claude ne è shockato e neanche riesce a sopportare la presenza di Marion accanto a lui. Ledania soffre in silenzio per la relazione tra il ragazzo e la matura Sara: quest'ultima è sì attratta da Marion, ma è anche una prostituta e l'amante di un nobiluomo, Clooney, che, finora in viaggio, torna a farle visita.
Sara bacia MarionMarion, frattanto, senza che nulla potesse presagirlo, è assalito da Claude che cerca di ucciderlo, palesando i suoi veri sentimenti: Claude aveva finto di essere innamorato di Ledania, non voleva essere messo da parte perché in realtà è innamorato di Marion... inorridito, Marion nel tentativo di difendersi lo frusta sul volto. Claude, come avesse preso coscienza del suo gesto, fugge via.
Il giorno dopo il suo corpo è ritrovato nel fiume: si è suicidato.
Marion è affranto, sa di essere lui la causa della morte dell'amico; fugge in cerca del calore dell'abbraccio di Sara. Ledania cerca conforto nelle braccia di Lind, ma la cosa scatena la gelosia di Jacques... Lind e Jacques, già rivali per la ragazza, arrivano a sfidarsi a duello con le pistole; Ledania, in preda all'angoscia, corre verso la casa di Sara: Marion infatti si è diretto lì per cercare lenimento nelle carezze della donna, e ha avuto invece l'amara sorpresa di trovarci il suo amante!
LedaniaGià provato emotivamente per il suicidio di Claude, resosi conto che la sua relazione con Sara poteva durare solo il tempo di un'estate, Marion si sente mancare. Le parole di Ledania, sopraggiunta sulla scena, lo informano della sfida tra Jacques e Lind. Il ragazzo allora riprende a correre, trafelato, per cercare di fermarli... qui termina il flashback.
Tutto si risolve in due tavole finali: Marion, nel tentativo di fermare i duellanti, riceve una pallottola in petto. Nell'ultima tavola lo vediamo accasciarsi al suolo, mentre i suoi amici corrono per prestargli soccorso.
"Eravamo ancora ragazzi ...poi arrivò l'autunno. Lind si trasferì in una scuola nella lontana Parigi. E Marion, che aveva ricevuto una grave ferita, finì per tornare alla casa della madre… anche l'autunno passò senza il suo ritorno ...e Jacques, tornato da solo alla scuola, pare che si sia fidanzato con Ledania.
All'ombra delle palme di Betel* dorme l'estate dei ragazzi".
Fine
*Tipo di palma coltivata in Asia, Africa e India, i cui semi hanno proprietà stimolanti e cardiotoniche.
RINGRAZIAMENTI
Ringrazio Giuseppe De Pasquale che oltre a tradurre l'ultima tavola di "Natsu e no tobira" mi ha procurato questo volume. Ringrazio anche Mela, per avermi supportato nella parte finale della storia.

This page is online since 17-03-02, last up 29-12-10
This is a no profit web site. All the images in this site are used to review and to promote shoujo manga in Italy. All the images are © of their respective artists and publishers, or other owners. Each review is copyright © of respective author. The comments reflect the personal opinions of the reviewers. Don't reproduce any of the texts, images and graphics that appear on this site without my permission.