Storia

A cura di Il*Barone

Un giorno... Miho, una ragazza che fa la commessa in un negozio di abiti, decide di cercare un secondo lavoro per permettere a Seiichi, il suo fidanzato, di dedicarsi completamente alla sua passione: la musica. Per Seiichi la chitarra e le sue canzoni sono tutto, non accetta compromessi e solo saltuariamente lavora, con poca voglia e per poco tempo. La loro convivenza sembra scorrere senza troppo entusiasmo e Miho non può fare a meno di ricordare, di tanto in tanto, Hagio, un ragazzo con cui visse in passato una storia d’amore intensa ma finita male.
Un giorno... Miho si ritrova a pensare: “E se Hagio fosse al posto di Seiichi?”
Passato e presente si intrecciano, corrono sullo stesso binario, si confondono quasi, suscitando nella ragazza malinconia e insoddisfazione.
Un giorno... per far quadrare i conti Miho accetta di lavorare come hostess in un locale notturno e lo nasconde a Seiichi che però comincia presto a sospettare qualcosa. Tuttavia, il ragazzo preferisce tacere e non affrontare l’argomento. Quando un cliente propone a Miho di diventare la sua amante, offrendole molto denaro, la ragazza finisce per accettare. Al di là della nausea provata e della situazione rivoltante, Miho pensa soltanto ai soldi che potrà portare a casa, ai soldi che serviranno a lei e a Seiichi per vivere, a lei e a Seiichi...
Un giorno... il ragazzo scopre la verità e ne rimane sconvolto: a quel punto Miho gli rinfaccia di voler vivere solo col tipo di musica che pretende di fare. Seiichi resta muto, immobile. Il silenzio sembra sancire la fine della loro storia.
“Non c’è niente di più pietoso del deridere i sogni degli altri”, si rimprovera la ragazza senza riuscire più a prendere sonno.
Seiichi sembra aver capito i suoi errori e accetta un lavoro mentre Miho smette di andare al locale notturno. Tra loro tutto torna come prima, o quasi.
Un giorno... Miho rincontra Hagio e il suo cuore le si blocca di colpo. I due chiacchierano come ai vecchi tempi, cominciano a frequentarsi e ben presto diventano amanti. Senza capire più niente, la ragazza si lascia travolgere dai sentimenti, dalla passione e la vita reale, il futuro, niente ha più importanza.
Un giorno... inaspettatamente, Seiichi decide di lasciarla. Quello che lei non è mai riuscita a fare, per vigliaccheria o per paura, trascinando una storia clandestina fatta di sensi di colpa, lo fa lui per lei, restituendole la vita che sente di non poter più condividere insieme. Troppo preso dalla sua musica, non riesce a vivere il loro legame come dovrebbe e non gli sembra giusto tenerla legata a sé. Miho può a questo punto frequentare Hagio dimenticando ogni inquietudine. Ben presto, però, le ombre del passato tornano a coprire i loro passi e se le situazioni sono cambiate, non lo sono altrettanto i loro caratteri, i timori di lei, la freddezza di lui. E alla fine per la ragazza non resta che il ricordo di quanto, tanto, troppo, amore provato per Hagio e nulla di più.
Un giorno... Seiichi le telefona: ha scritto una nuova canzone e gliela vuole far ascoltare. Il pretesto è buono per incontrarsi di nuovo, parlare di cose semplici e un po’ banali, per sfiorarsi appena, per sorridere.
Un giorno... “Seiichi ha scritto una canzone. Non era una canzone d’amore. Parlava della sua infanzia, quando sognava di suonare la chitarra e di diventare un cantante. In quella canzone diceva di poter ricordare il periodo della sua infanzia, quando il suo unico desiderio era suonare la chitarra, era il suo unico sogno...”
Che abbia successo oppure no, non ha importanza: Miho sa che quelle di Seiichi sono le canzoni più belle che abbia mai ascoltato. Ora capisce di più il ragazzo e quel suo sogno in cui, delicatamente, è stata coinvolta. Sa che la dolcezza di quel momento fa parte di ogni giorno, della sua vita quotidiana ed è con lui che intende continuare a percorrerla.


SCRIVI A Il*Barone


This page is part of Shoujo Manga Outline  | Online since 30/11/2008 |  Disclaimers  |  FAQ