IL SIGNIFICATO STORICO a cura di Emy

 
Gilbert (Clicca per ingrandire!)
Il Poema è il primo manga shounen ai: da qui si può intuire il suo notevole significato storico. Per la prima volta, da che apparve su rivista nel 1976, due ragazzi venivano raffigurati, senza mezzi termini, a letto. Come se ciò non bastasse, di seguito assistiamo a stupri, sodomia, pedofilia, sadismo e masochismo, violenze aberranti: anche se molti sono i momenti romantici, gli elementi di un fumetto "nero" ci sono tutti. E' un'opera difficile, estrema, che la grafica di stampo tezukiano prova, ma non riesce del tutto a mitigare. Riusciamo a capire perché nel 1976 quelle pagine furono uno shock per i lettori giapponesi… tutto quel che nelle opere della Hagio era solo suggerito, nel Poema veniva mostrato senza veli. Certo da allora le cose sono cambiate: oggi un pubblico più smaliziato, abituato a scene più esplicite nella grafica e nei contenuti, difficilmente si scandalizzerebbe per le vicende del collegio Lacombrade, eppure ancora oggi il Poema è una lettura difficilissima, tanto che non la si consiglierebbe con animo sereno a tutti. Keiko Takemiya ha dichiarato che ogni fumetto è destinato a diventare obsoleto, perché rispecchia i gusti e le tendenze del pubblico, e quest'ultimo muta in continuazione. Molto giusto. Eppure, nonostante sia un manga che appartiene senz'altro agli anni '70, il Poema, a dispetto di quella dichiarazione, non è invecchiato, anzi. Il motivo risiede forse nel fatto che -oltre ad essere il primo shounen ai nella storia del manga- il Poema è, semplicemente, un grande capolavoro.

Scrivi a Emy!

This page is online since 27/05/01, last up 24/07/10.
This
is a no profit web site. All the images in this site are used to review and to promote shoujo manga in Italy. All the images are © of their respective artists and publishers, or other owners. Each review is copyright © of respective author. The comments reflect the personal opinions of the reviewers. DON'T REPRODUCE any of the texts, images and graphics that appear on this site without my permission.