Precedenti <- 29 30 31 32 33 -> Successive

Nuova serie per Aya Nakahara
Notizia pubblicata il 16/04/2013 alle 18:30 da Akaiko.

Categoria/e: News dal Giappone.


Sul numero della rivista You di casa Shueisha uscito ieri in Giappone è iniziata la nuova serie di Aya Nakahara, l'autrice di Lovely Complex, Berry Dynamite e Nanako Robin (editi in Italia da Planet Manga), dal titolo Dame na Watashi ni Koi Shite Kudasai (Se ti fa piacere amare qualcuno di impossibile come me). Il capitolo iniziale è composto da 50 pagine tra cui alcune tavole a colori. Questa nuova serie è la prima opera josei dell'autrice.


Michiku è una trentenne disoccupata che passa le sue giornate a fare economia e convivendo con il suo fidanzato più giovane di lei finché un giorno non incontra per caso un vecchio cuoco sua conoscenza che ha sempre detestato...


Volete saperne di più su Aya Nakahara? Leggete la nostra scheda!


[Fonte: Manga News]


Le interviste tradotte dello SMO: Kaoru Mori
Notizia pubblicata il 15/04/2013 alle 19:30 da Akaiko.

Categoria/e: Interviste.


Autrice dei seinen I giorni della Sposa e Victorian Romance Emma, Kaoru Mori è una mangaka molto timida e riservata che spesso ha declinato interviste ed inviti ad eventi che non fossero sessioni di autografi. Lo staff di Anime News Network, che ringraziamo per il materiale originale, è riuscito a porre alcune domande alla sensei sulle sue opere alla fine della serializzazione di Emma, che potete leggere qui di seguito.
Sono diverse le opere di Kaoru Mori edite in Italia: I giorni della Sposa è edito da J-pop ed è giunto al quarto volume, mentre Emma, pubblicato in passato da Dynit solo nei primi 7 volumi della serie regolare lasciando inediti i 3 volumi fuori serie, è stato recentemente annunciato dalla J-Pop in edizione integrale. La casa editrice milanese ha inoltre pubblicato il volume unico Kaoru Mori: Anything & Something in concomitanza della scorsa edizione del Lucca Comics & Games.

Domanda: La maggior parte dei suoi titoli, sensei, ha un forte tema storico e possiamo dire che lei abbia messo un grande impegno per assicurarsi che i più piccoli dettagli siano accurati storicamente. Comunque, se la storia lo richiedeva, ha mai reso meno importanti od omesso alcuni eventi storici per poter mantenere la storia bilanciata?

Kaoru Mori: Ho scoperto alcune discrepanze storiche in sede di revisione delle mie opere finite. A volte una storia imperfetta o inaccurata dal punto di vista storico lo era perché mancavano le conoscenze storiche sufficienti. Nonostante ciò desidero illustrare delle storie adeguate ad una specifica epoca rispettando gli eventi storici ed usandoli in maniera saggia.

D.: Ha mai preso in considerazione di usare il Regno Unito come setting di altre sue opere? Se sì, in quale epoca storica? Terrebbe una cameriera come protagonista?

K.M.: Amo tanto il Regno Unito ed il materiale collegato alle cameriere. Perciò, anche se il nuovo titolo (I giorni della sposa ndT), non è ambientato nel Regno Unito e non parla di cameriere come tema principale, cercherò di incorporare nella storia anche questi due fattori.

D.: Perché ha creato Hakim Atawari, un personaggio indiano, come rivale d'amore di William (il protagonista maschile di Emma ndT)?

K.M.: Nonostante Hakim fosse stato creato all'inizio come rivale d'amore di William, prima che me ne accorgessi la sua posizione nella storia era cambiata gradualmente da un po'.

D.: In che modo ha raccolto materiale sull'India? Sappiamo che ha visitato la Gran Bretagna per raccogliere maggiori  informazioni per i suoi manga (Shirley e  ndT); vorrebbe visitare l'India nel prossimo futuro?

K.M.: La maggior parte delle mie conoscenze sull'India le ho tratte da libri e documenti. Se avessi la possibilità però visiterei l'India volentieri.

D: Ci può direi qualcosa di più sulla sua esperienza in Gran Bretagna?

K.M.: Sono stata molto felice di scoprire che la realtà non era molto diversa da ciò che avevo immaginato. Ci sono comunque state delle piacevoli scoperte, come ad esempio il fatto che il cibo non è così male come si racconta.

D: C'è una regola generale con la quale dà i nomi ai suoi personaggi?

K.M.: I nomi sono stati creati in accordo con la personalità dei personaggi e con la linea generale della storia, quindi no, non c'è una regola generale.

D.: Ci può dare qualche anticipazione sulla trama del suo prossimo progetto?

K.M.: Ho intenzione di disegnare degli spinoff sui personaggi secondari di Emma. Il primo sarà dedicato a una giovane Kelly.

D: Dopo che la conclusione di Emma, andrà a fare un tour dei Maid Café? Pensa che in qualche modo il suo lavoro abbia contribuito al successo di questo fenomeno?

K.M.: Sono già stata ad un maid cafè. Non credo però che Emma sia legato in qualche modo alla recente moda dei Maid Café. Lei che ne pensa?




Volete saperne di più su Kaoru Mori? Leggete la nostra scheda!



[Fonte: Anime News Network]


Adattamento cinematografico per L-DK
Notizia pubblicata il 15/04/2013 alle 18:30 da Akaiko.

Categoria/e: Anime e Drama.


L-DK, lo shoujo manga di Ayu Watanabe attualmente in corso ed edito in Italia da Star Comics così come la sua opera prendente T.V.B., avrà diritto ad una trasposizione cinematografia. I particolari riguardo questo adattamento sul grande schermo saranno svelati sul prossimo numero della rivista che ospita L-DK, Betsufure. Attualmente L-DK è giunto in Giappone all'undicesimo numero, con il dodicesimo previsto per il prossimo 13 maggio.


Quando la sua migliore amica viene rifiutata dal principe azzurro della scuola Shuusei Kaguyama, ad Aoi Nishimora non resta altro da fare che renderlo partecipe del suo disprezzo in pubblico. Accade però che i due, che vivono da soli, si trovano ad essere vicini di casa e la ragazza scoprirà che Kaguyama non è solo lo sbruffone prepotente che vede a scuola e questo li porterà ad avvicinarsi fino a conquistare il cuore della giovane Nishimora.

Volete saperne di più su Ayu Watanabe? Leggete la nostra scheda!

Volete saperne di più su L-DK? Leggete la nostra recensione!

[Fonte: Shoujo Cafè]


Giunge a conclusione Gakuen Alice
Notizia pubblicata il 14/04/2013 alle 20:30 da Akaiko.

Categoria/e: News dal Giappone.


Sul nono volume della rivista quindicinale di casa Hakusensha Hana to Yume è stato annunciato che con i prossimi tre capitoli giungerà a conclusione dopo più di 10 anni il noto manga di Higuchi Tachibana, Alice Academy. In tutto l'opera sarà composta da ben 30 volumi, il cui ventinovesimo è uscito in Giappone lo scorso mese di marzo. Già nel settembre  del 2012 l'autrice, tramite twitter aveva annunciato di essere oramai al lavoro sul capitolo finale della serie, ma ora è stata data la conferma ufficiale. In Italia Alice Academy è stato annunciato da Goen che pubblicherà il primo numero il prossimo mese di luglio, con correlata un'interessante promozione con cover variant e prezzi ridotti per i primi tre volumi della serie.
Alice Academy ha avuto diritto nel 2005-2006 ad una trasposizione animata in 26 episodi, andata in onda anche in Italia sul canale satellitare DeA Kids a partire dal marzo del 2009.


La giovane Mikan fugge da Tokyo per raggiungere la sua migliore amica Hotaru che è stata ammessa ad una scuola privata per geni. In realtà la scuola nasconde molto più di quel che sembra e Mikan dovrà faticare per essere ammessa e riuscire a sopravvivere in un luogo di persone dotate di capacità sovrannaturali che lei non sembra possedere.


[Fonte: Shoujo Cafè]


Nuova serie per Youko Kamio
Notizia pubblicata il 14/04/2013 alle 18:00 da Akaiko.

Categoria/e: News dal Giappone.


Sul numero di maggio della rivista Betsuma, uscito in Giappone ieri, ha debuttato la nuova serie di Youko Kamio, autrice di shoujo di grandissimo successo tra cui il famosissimo Hana Yori Dango e Cat Street (editi entrambi in Italia da Planet Manga). Il manga si intitola Ibara no Kanmuri (la corona di spine) ed il primo capitolo è composto di 40 pagine tra cui alcune tavole a colori.


Nobara è una studentessa delle superiori che vive tutta sola in una grande casa dallo stile occidentale con il potere di vedere cose che gli altri non riescono a vedere. Un giorno incontra un giovane uomo biondo ma è l'unica a poterlo vedere, sarà una della sue visioni?

Volete saperne di più su Youko Kamio? Leggete la nostra scheda!


[Fonte: Manga News, Shoujo Cafè]


Umimachi Diary vince il Manga Taisho Award
Notizia pubblicata il 21/03/2013 alle 21:30 da Akaiko.

Categoria/e: News dal Giappone.


Dopo l'annuncio delle nomination lo scorso gennaio oggi 21 marzo è stato annunciato il manga vincitore del Manga Taishō Award giunto alla sua quinta edizione in Giappone ed assegnato al manga pubblicato nell'anno precedente con al massimo otto volumi giudicato migliore da una giuria composta principalmente da librai.
Con 89 voti il manga vincitore è stato Umimachi Diary di Akimi Yoshida edito in Giappone sulla rivista Flowers di Shogakukan e composto da 5 volumi che seguono la serie principale più un volume di spin-off. In Italia Akimi Yoshida è nota per Banana Fish, pubblicato diversi anni fa da Planet Manga.
Venuta a conoscenza della vittoria la Yoshida ha lasciato un messaggio ed un disegno di ringraziamento. "Sono totalmente sorpresa Dopotutto, non me lo aspettavo per niente. Lavoro tantissimo su questa serie e se questo premio permette di attirare nuove persone verso le mie opere allora ne sono contenta ed onorata." L'autrice ha inoltre parlato di un progetto di un film live tratto da Umimachi Diary ma essendo lei non coinvolta non può dire nulla a riguardo.
Questo non è il primo riconoscimento ufficiale per Umimachi Diary che nel 2007 aveva vinto il Gran Prix d'eccellenza al Japan Media Festival Awards del 2007 ed era arrivato terzo alla prima edizione proprio del Manga Taishō Award oltre ad aver ricevuto due nomination al Premio Culturale Osamu Tezuka.


Il testo dell'immagine dice:"Grazie mille per questo premio. Tutti insieme: buon appetito!"
Umimachi Diary racconta la storia delle tre sorelle Kohda dal momento in cui scoprono, tramite una lettera, della morte del padre che non vedevano da oramai quindici anni e dell'incontro delle sue sorelle minori con la loro sorellastra Suzu al funerale del loro comune genitore. 

Al secondo posto con 78 voti si è classificato I giorni della sposa di Kaoru Mori, edito in Italia da J-pop. Qui di seguito la classifica completa della 5 edizione del Manga Taishō Award:
1° classificato: Umimachi Diary di Akimi Yoishida:89 voti.
2° classificato: I giorni della sposa di Kaoru Mori: 78 voti.
3° classificato: Ballroom he Youkoso di Tomo Takeuchi: 78 voti.
4° classificato: Hi Score Girl di Rensuke Oschikiri: 62 voti.
5° classificato: Ore Monogatari!! di Aruko e Kazune Kawahara:58 voti.
6° classificato: Ansatsu Kyoushitsu di Yousei Matsui: 40 voti.
7° classificato: Ryu no Kawaii no Ko di Ryoko Kui: 36 voti.
8° classificato: Ningen Karimenchu di Taeko Uzuki: 35 voti.
9° classificato: Terra Formars di Kenichi Tachibana e Yu Sasuga: 30 voti.
10° classificato: Sanzoku Diary di Kentaro Okamoto: 29 voti.
11° classificato: Bokura no Funka Matsuri di Keigo Shinzo: 29 voti.


Ricordiamo i vincitori degli scorsi anni del prestigioso premio, 4 su 5 editi in Italia:
2008: Gaku: minna no Yama di Shinichi Ishizuka (seinen) edito ma interrotto in Italia da Planeta DeAgostini
2009: Chihayafuru di Yuki Suetsugu (josei) inedito in Italia
2010: Thermae Romae di Mari Yamazaki (seinen) edito in Italia da Star Comics
2011: Un marzo da leoni di Chika Umino (seinen) edito in Italia da Planet Manga
2012: Silver Spoon di Hiromu Arakawa (shounen) edito in Italia da Planet Manga




[Fonte: Manga News]


Planet manga annuncia Ao Haru Ride
Notizia pubblicata il 17/03/2013 alle 17:15 da Akaiko.

Categoria/e: News dall'Italia.


Nel corso della conferenza sulle novità editoriali di Planet Manga che si è tenuta poche ore fa al Cartoomics è stato annunciato a partire dal prossimo settembre, Ao Haru Ride di Io Sakisaka. Il manga, giunto al sesto volume in Giappone,  verrà proposto in edicola e fumetteria al prezzo di 4.50 euro ed avrà il classico formato 17.5 x 11.5. Attualmente Planet Manga sta pubblicando in Italia l'opera precedente della Sakisaka, ovvero Strobe Edge


Giunta alle scuole superiori Yoshitoka Futaba ha deciso di cambiare vita e personalità diventando un maschiaccio per non avere problemi con le sue compagne di classe, come era avvenuto alle medie. La nuova Futaba stringe amicizia con le sue  nuove compagne di classe ma ben presto si rende conto che queste amicizie sono artificiali. Ad aiutarla a capirlo ci penserà un ragazzo che somiglia in maniera impressionante al mancato primo amore delle medie di Futaba.




[Fonte: Planet Manga]


Annunciato l'ultimo capitolo di Piece
Notizia pubblicata il 12/03/2013 alle 19:30 da Akaiko.

Categoria/e: News dal Giappone.


Sul numero di aprile di Betsucomi, rivista shoujo di casa Shogakukan, in uscita domani 13 marzo in Giappone giungerà a conclusione il manga di Hinako Ahishara, Piece. In totale il manga sarà composto da 10 volumi, con il 10 volume per visto per giugno 2013. Il capitolo finale della storia di Suga e dei misteri sulla morte della sua compagna dei tempi del liceo Origuchi sarà composto da ben 100 pagine. In Italia Piece è edito in Italia da Planet Manga con il prossimo numero, il nono, in uscita il prossimo 23 maggio.


Nel giorno in cui scopre il tradimento del suo ragazzo, Mizuho Suga viene a sapere della morte della sua ex compagna di liceo Haruka Origuchi. Al funerale della stessa viene avvicinata dalla madre della defunta che la ringrazia per la sincera amicizia data alla figlia cosa che, però, era un'invenzione di Origuchi stessa che aveva costruito un castello di menzogne per la felicità della madre. Senza volerlo Suga si trova coinvolta ad indagare sul passato di Origuchi e sul suo ex ragazzo portando a galla una serie di avvenimenti che erano rimasti nascosti nel passato tra i banchi di scuola.



Volete saperne di più su Piece? Leggete la nostra recensione!

[Fonte: Manganewstwitter]


Le interviste tradotte dello SMO: Yumiko Igarashi
Notizia pubblicata il 10/03/2013 alle 18:00 da Akaiko.

Categoria/e: Interviste.


Ospite della dodicesima edizione del Japan Expo, Yumiko Igarashi è stata intervistata dalla redazione di Manga-news. Riportiamo qui, ringraziando ancora una volta il sito francese, l'intervista all'entusiasta e gioiosa autrice di opere come Candy Candy (edito in Italia negli anni '80 dalla Fabbri), Mayme Angel (edito in Italia da Star Comics) e Georgie (edito in Italia da Magic Press).


Domanda: Come è nato il personaggio di Candy?

Yumiko Igarashi: È stato proprio nel momento in cui stavo riflettendo sulla nuova serie che volevo scrivere con il mio editor che una sera, rientrando a casa, trovò sua moglie e sua figlia che guardavano assieme Heidi alla tv. Ed allora egli mi ha chiesto di creare un manga che potesse essere letto sia dalle madri che dalle figli, che potesse essere apprezzato da due generazioni.

D: Perché ha scelto il nome Candy?

Y.I.: Sono una fan di un'attrice americana di nome Candice Bergen. Ed il suo nomignolo è Candy. Ai tempi lo trovai così carino, ed è questo che mi ha dato l'idea del nome Candy per il mio personaggio.

D: Nelle serie Georgie e Candy Candy lei era la disegnatrice. Ma aveva influenza a livello di sceneggiatura, se fosse voluta intervenire?

Y.I.: Per Georgie e Candy Candy avevo già pensato ad una storia che avevo concordato in precedenza con l'editor. In seguito mi sono avvalsa di uno sceneggiatore per mettere su carta la mia idea. Sono io che ho dato il nome Georgie al personaggio e, come già detto, a Candy. Quindi sì ho partecipato enormemente alla sceneggiatura.

D: In che misura ha partecipato all'elaborazione delle trasposizioni animate delle sue opere?

Y.I: Per le opere che sono state adattate in anime, ho creato il design dei personaggi con le loro dimensioni e tutti i particolari. I personaggi poi sono evoluti durante l'adattamento perché non mi sono occupata io di disegnare la versione animata, ma un'altra persona.

D: Nell'adattamento di Candy Candy notiamo delle differenze importanti, specialmente la presenza degli animali. Perché?

Y.I.: La versione animata è in realtà pensata per un pubblico ancora più giovane di quello della versione cartacea, quindi per un pubblico non ancora in grado di leggere. La presenza degli animali permette di attrarre di più i più giovani, perché gli animali sono carini. Durante alcune sessioni di autografi, dei fan mi hanno detto che guardavano Candy Candy sin dall'età di 3 anni. Questo prova che l'anime aveva catturato il pubblico più giovane. (Qui la Igarashi ha l'aria estasiata di chi ha incontrato dei fan adulti che non hanno dimenticato le eroine della loro infanzia).


D: Nella versione anime di Georgie la parte dedicata alla sua infanzia occupa una gran parte della storia al contrario del manga. A cosa è dovuta questa differenza?

Y.I.: Quando disegnai Georgie volevo fare un manga per un pubblico più adulto, con delle tematiche più mature ed anche più sexy. Georgie è più donna di Candy ed ha un fisico più maturo. Anche se si vedono le mutande di Candy non è per niente una cosa erotica! Per la descrizione dell'infanzia di Georgie, è stata una scelta del team che ha creato l'anime quella di allungare questa parte per poter attirare un pubblico più giovane. La loro versione della storia è molto carina, quindi amo anche questa!

D: Candy Candy è una serie di culto in Francia. Come si posiziona in Giappone?

Y.I.: È lo stesso in Giappone. Tutti conoscono Candy Candy anche se non conoscono il mio nome (ride)...


D: Nelle sue storie, le sue eroine devono affrontare delle prove difficili. Che messaggio vuole far passare?

Y.I.: È nell'accettazione della perdita di qualcosa di importante, di qualcosa che teniamo a cuore che si arriva a risentire enormemente in seguito del buonumore che viene da altre cose. Io provo sempre a far passare questo messaggio, dicendo che bisogna superare e riuscire a vivere dopo i duri colpi della vita.

D: Perché le storie raccontate nelle sue opere si svolgono in occidente?

Y.I.: Se sono presenti dei personaggi giapponesi il lettore ci si identifica di più. Il problema delle vacanze scolastiche, la ragione per la quale l'eroina non ha più i genitori, sono domande che i lettori iniziano a farsi e di conseguenza trovano la storia poco plausibile. Invece se le protagoniste sono bionde con gli occhi azzurri, fanno parte di un altro universo rispetto a quello del lettore (giapponese ndT) che ne accetta più facilmente la storia e riesce a godersela di più.



D: Che evoluzione ha potuto constatare negli shoujo, per quanto riguarda i personaggi femminili?

Y.I.: I disegni hanno raggiunto un livello veramente notevole! Al giorno d'oggi i primi lavori di un autore sembrano danno l'impressione che questo abbia disegnato per anni ed anni. A livello tecnico c'è stata un'evoluzione incredibile. Ci sono delle mode nel mondo dei manga. È possibile che prima o poi torni la moda dei fiori e degli occhi brillanti!

D: Quali sono i suoi progetti?

Y.I.: Proprio prima di venire qui in Francia ho lavorato su un libro all'interno del quale saranno presente 65 mie tavole. Questo verrà pubblicato nel settembre del 2011. Inizierò poi una nuova serie che avrà per protagonista la prima moglie di Napoleone: Josephine de Beauharnais.





Volete saperne di più su Georgie? Leggete la nostra recensione!


Volete saperne di più sulle altre opere della Igarashi? Leggete la sua bibliografia!

[Fonte: Manga News]


Flashbook edizioni
Notizia pubblicata il 08/03/2013 alle 20:00 da Dilandau Albatou.

Categoria/e: Mantova Comics.


La conferenza è iniziata ore 16:30 di domenica presso il palchetto foyer.

dopo un'introduzione su Leopardi si inizia con tre annunci:

ALICE IN HELL di Jiro Matsumoto serie di 4 volumi, in corso, bimestrale, 12x18, B/N, a 6,90€

In uno scenario postbellico deturpato dalla devastazione dal degrado, il cecchino quattordicenne Shu girovaga per rovine e deserti con in mente un piano ben preciso da portare a termine. Ad accompagnarlo l’androide Alice, che – sarà un caso? – richiama l’Alice di Carroll sia nel nome che nell’aspetto (nell’interpretazione data da Walt Disney nel film animato omonimo).
Quando Shu e Alice salvano una donna chiamata Makilda dalle grinfie un feroce gruppo di militari allo sbando, si ritrovano assoldati dalla stessa per compiere per un mese incarichi di vario genere presso la città dove vive. Già dal primo di questi incarichi dovranno avere a che fare coi poco pacifici abitanti di uno dei quartieri più malfamati della città. Se il buon giorno si vede dal mattino...
Irriverente, politically uncorrect, ruvido, morboso, iperviolento, sudicio, grottesco: benvenuti nel mondo malato di Jiro Matsumoto, uno degli autori seinen più noti ed apprezzati del Giappone!


NON UCCIDERÒ PIÙ LE UOVA di Ayuko volume unico, 12x18, B/N, a 6,90€.

Non ucciderò più le uova: quattro storie di giovani vite.
Le speranze, i timori e la disillusione vissute da una ragazza il giorno del white-day, il 14 Marzo, quando in Giappone i ragazzi contraccambiano il regalo di cioccolato ricevuto a San Valentino.
L’incapacità di riuscire ad accettare la propria morte prematura, il desiderio feroce di voler continuare a vivere, anche sacrificando la vita di un altro, di chi, incapace di agire e di esprimere se stesso, cammina nel mondo come uno spettro.
La solitudine dell’indipendenza, la voglia di contatto e condivisione, il bisogno inammissibile di avere qualcuno accanto: tre settimane di convivenza con un giovane genio misantropo. Un’agenzia che vende trame per autori bisognosi d’ispirazione, una protagonista imprigionata nel limbo della propria storia incompiuta.
Quattro racconti, quattro scorci di esistenza ritratti con leggerezza ed estrema profondità dalla straordinaria mano di Ayuko.http://www.shoujo-manga.net/


EX-VITA di Shin’ya Komi serie di 1 volume, in corso, 12x18, B/N, a 6,90€

Tokyo, 2050. Minami e Aruma sono due agenti con il compito di mantenere l'ordine in città. Minami è una ragazzina vivace, sensibile e con tutte le caratteristiche e le contraddizioni di una giovane umana della sua età. Aruma ha invece un carattere più freddo e distaccato, tipico di un androide, come infatti è, ma prova anche dei sentimenti per Minami. Aruma, inizialmente, rimproverava alla collega di non essere ligia al dovere e di farsi sopraffare dalle proprie emozioni; ma poi Minami si rivela essenziale durante le missioni, e Aruma scopre in lei un’ottima agente. Hanno così inizio le avventure di questa “strana coppia”!
Scoprite assieme a noi la straordinaria arte di Shin’ya Komi, autore di notevolissimo talento grafico al servizio di un’opera che fonde suggestioni cibernetiche alla Masamune Shirow, visioni futuristiche e azione iperviolenta alla Hiroki Endo, e morbide e sensualissime figure femminili alla Masakazu Katsura, il tutto stemperato con leggerezza e qualche spruzzatina di commedia yuri.

Fine annunci

Si ha intenzione di ampliare il proprio catalogo con nuovi seinen, un piccolo indizio sarà un'altro "Alice".

Non sono intenzionati nel breve periodo a pubblicare altri Josei.

Sul fronte Yaoi è possibile che arrivi qualcosa in futuro.

Attualmente è poco probabile che saranno pubblicate altre opere di Adachi sotto il marchio Flashbook.

Si termina con l'infinito di Leopardi.

Fine Conferenza

Ritorna a Mantova Comics & Games

Precedenti <- 29 30 31 32 33 -> Successive



Sistema Nuntius creato da Andrea Apollonio





This page is part of Shoujo Manga Outline
Questo e' un sito no profit: tutte le immagini sono usate per recensire e promuovere gli shoujo manga in Italia. Tutte le immagini sono © dei rispettivi artisti ed editori.
Prima di riprodurre testi, immagini e html di questo sito e' necessario chiedere il permesso.