15° volume (seconda parte)

Traduzione di
Serena

Si ringrazia Jen Chen - webmistress di Mars Manga Summaries - che ha dato il permesso di usare le sue sinossi, qui tradotte in italiano.

Rei e suo padre sono seduti su una panchina insieme, probabilmente fuori dall'ospedale. Il padre di Rei afferma che deve diffidare delle parole di Kirishima, dal momento che è un tipo pericoloso e la polizia crede appena a tutto quello che dice.
Rei: è così pietoso…
[il padre lo osserva]
Rei: io ho molte persone che mi proteggono, così come ho delle persone che voglio proteggere. Ma lui non ha nessuno.
Padre [guardandolo in modo triste? pensieroso?]: consideralo come un appello da parte mia, non rendere triste Kira.[un'immagine si Shouko, che solleva il lenzuolo che copriva il corpo di Akihiko]. Perché ho visto la stessa scena 18 anni fa…quando morì Akihiko, il volto di tua madre era rigato dalle lacrime…
[Rei osserva suo padre seriamente]
Rei: hai molti capelli bianchi! [egli lo osserva piuttosto triste, mentre suo padre è visibilmente sorpreso]. È a causa mia?[il padre lo osserva con uno sguardo triste]. Mi dispiace…
[il padre di Rei si toglie gli occhiali per asciugarsi le lacrime]
Padre:….
Rei: [alzando le spalle, accenna un sorriso] Colpito, ho fatto piangere un uomo adulto…
[Kira se ne sta vicino al muro dell'ospedale, osservando Rei e suo padre da dietro la panchina. Sorride mentre li guarda e china la testa.]

L'agente della sicurezza nel palazzo della ditta vede Rei che gli si avvicina con un pacco piatto.
Rei: [salutando allegramente] Hey!
Guardia [saluta sorridendo]: chi si vede! Sei venuto a trovare il pesidente?
Rei: si! Porto qualcosa per lui.
Guardia: cosa c'è in questo pacco?
Rei: una bomba.
[La guardia cade sul pavimento in una specie di fuga in preda alla paura]
Rei: sto scherzando! Potrebbe credermi una persona normale?

Il dipinto "Mars" ora se ne sta appeso con orgoglio sul muro dell'ufficio del padre di Rei.
Padre: è molto bello.
Rei: questo perché il modello è carino.
Padre: Kira si è abituata alla vita scolastica?
Rei: Certamente. Però viene riempita di compiti ogni giorno.
Padre: bene, lei dovrebbe prestare molta attenzione ai suoi esercizi. Però voi ragazzi non state programmando di avere dei figli?
Rei: eh? Avere dei bambini?
Padre: siete sposati da quasi un anno ormai, non è ora che cominciate a prendere in considerazione il fatto di avere dei figli?
Rei: la persona che preferisce aspettare è lei…per di più, io ho appena cominciato ad occuparmi di ciò che realmente mi interessa…
[egli lo osserva pensieroso, sorridendo impercettibilmente]
Rei: perché non sposi Sonoko. Poi adotti un bambino, così lo potrete allevare e fargli ereditare l'impresa.
[il padre lo fissa]
Padre: no, è meglio se tu ti muovi e fai un figlio.
Rei: Eh?
Padre: e poi mi affidi il bambino.
Rei: papà, ho detto…
Padre [sferrando un pugno contro il palmo della propria mano]: se puoi avere un figlio che sia bravo, però poi sarebbe carino avere una bimba, non trovi? No, probabilmente tu avrai due gemelli! Bene, in ogni caso, puoi averne quanti ne vuoi, basta che ti muovi e ti dai da fare ad averne alcuni!
Rei [questo lo ha alquanto infastidito/inorridito]: ….noi non siamo come i cani, tu lo sai che non possiamo avere figli in qualunque momento…


Kira si trova nella classe di artistica. Qualcuno sta dando un'occhiata al suo schizzo, che mostra due persone sedute su una sedia, con la schiena rivolta verso chi li guarda. La persona le chiede come chiamerà quell'opera e Kira risponde che il nome sarà:"Padre e figlio"


Rei e Kira stanno bevendo un caffè. Lei gli sta mostrando il suo blocco degli schizzi.
Rei: Stai andando a portare questo disegno a mio padre?
Kira: inizialmente volevo regalarlo a te per il tuo compleanno, ma mentre ci stavo lavorando ho sentito che avrei dovuto darlo a tuo padre…
Rei [sorridente]: questa è una bella cosa, lo gradirà sicuramente.[pausa] mi sembra che i tuoi lavori stiano cambiando.
Kira: Davvero?
Rei: si, sono diversi da quelli di quando ci siamo incontrati. È come se fossero più profondi…
Kira: sicuramente, ho molta più esperienza rispetto ad allora.
Rei: hai ragione. Come quando per poco il mio compleanno diventava il giorno della mia morte…
Kira: è già…ho rischiato di rimanere vedova il giorno delle mie nozze.
Rei [sorridendo]: fortunatamente c'è stato il lieto fine.[pausa] mi è rimasta la sensazione di aver incontrato Sei, l'anno scorso, quando sono quasi morto.
[Kira si siede e osserva Rei che le parla. Un'immagine di Sei viene mostrata]
Rei: nel mio sogno, egli era ancora in uniforme. Penso che probabilmente nel mio cuore lui sia ancora così. Ora che ci penso, non ho mai capito nulla di Sei. Sebbene mi schierassi sempre dalla sua parte, probabilmente pensavo di vedere in lui un riflesso in uno specchio, proprio come lo sguardo che aveva lui quando mi dipingeva e portava a termine i suoi autoritratti!
Kira [pausa]: Rei…io ho qualcosa da darti.
[è una busta]
Kira: Finora, l'ho custodita chiedendomi cosa ne avrei fatto. Ma ritengo che la cosa più giusta sia quella di dartela. Solo -[le sue ultime parole diventano narrazione]-Spero che tu la terrai nascosta nel tuo cuore per sempre.

Rei sta leggendo la lettera di Sei. Una volta letta, egli si mette a ridere, e getta i fogli in un mucchio di foglie che stanno bruciando. Egli commenta che Sei era stato un'idiota a voler creare una teoria sulla vita a quindici anni. Egli dice a Sei di stare fermo ed aspettarlo dove si trova, perché lo raggiungerà alla fine-ma quando questo avverrà, lui sarà ormai un uomo anziano, e Sei probabilmente non sarà in grado di riconoscerlo.

Siamo ad una gara del GP. Lo speaker parla di come Kashino si sia posizionato in quarta posizione alla sua prima partecipazione ad un GP, e di come quest'anno il GP del Giappone si appresta ad essere il palcoscenico di una grande battaglia. Kira sale di corsa le scale, e arriva nella stanza in cui Rei sta indossando la tuta della gara.
Kira: Rei. Akitaka e tutti gli altri sono così felici. Stanno tutti parlando di quanto tu sia stato grande, hai raggiunto il quarto posto nelle prove, e hai un posto in prima fila.
[loro scendono le scale]
Rei: adesso il mio obiettivo è il primo posto.
Kira: a dir la verità. Io preferirei che tu non ti stressassi troppo, eh?
Rei: [sorridendo]: io non vorrei metterla su questo piano. Più rimango qui, più mi sento felice. Vivere…[osserva Akitaka e Kyoko che rivedono alcuni dati, Tatsuya, Harumi e gli altri amici che scherzano nello stand, suo padre e Sonoko che lo indicano e lo osservano attraverso i binocoli]…è meraviglioso.
Kira: [sorridendo] ti ricordi, Rei, quello che mi avevi detto riguardo la fine del mondo?[egli si gira per esserle di fronte] credi ancora che ci sarà l'ultimo giorno del mondo?
[Rei la osserva seriamente, poi si volta e sorride]
Rei: Suppongo che la distruzione del mondo sia inevitabile, è solo questione di tempo. [si gira a guardarla sorridente]. Ma ho la necessità di continuare a correre fino a quel giorno.[si mette il casco]. È meglio che ti non rimanga indietro, Kira.
[lei sorride]

Narrazione: Noi abbiamo sempre cercato un luogo sicuro, tranquillo-
[immagine dei piloti che stanno partendo]
Narrazione: ma forse un posto come questo non esiste nella realtà.
Speaker: L'apice del Gran Premio del Giappone, la Gara della categoria 500cc,sta per cominciare.
Narrazione: -- Ma in ogni modo, noi dobbiamo continuare a correre, incuranti degli ostacoli che ci si pongono davanti-noi continueremo a combattere fino alla fine.
Speaker: i partecipanti hanno oltrepassato la zona contrassegnata dal semaforo rosso e stanno per accendersi le luci verdi.

La luce verde si accende sul Circuito di Suzuka.

FINE

This is a no profit web site. All the images in this site are used to review and to promote shoujo manga in Italy. All the images are © of their respective artists and publishers, or other owners. Each review is copyright © of respective author. The comments reflect the personal opinions of the reviewers. Don't reproduce any of the texts, images and graphics that appear on this page without my permission.