13° volume (seconda parte)

[Kira e' a casa, guardando uno degli album da disegno di Sei]

Narrazione: Gli umani sono degli ammassi di carne. Non sono per niente belli.

Pensieri di Kira: Se ora Sei fosse ancora vivo, Rei sarebbe... come sarebbero loro due....
Com'e' orribile da parte mia... in realta' sono felice che Sei sia gia' morto...

Narrazione: Ora tutto cio' che ho nella mia mente e' Rei. Tutte quelle cose attorno a lui lo mettono a disagio-- voglio spazzarle via tutte--

[La porta si apre, distraendo Kira dai suoi pensieri]

Kira: !

[E' il padre di Rei. Lei si alza]

Kira: Zio.

Takayuki: Come mai sei qui da sola? Dov'e' Rei?

Kira: Ah... [ricordandosi che Rei le ha chiesto di non dire a suo padre che e' andato all'ospedale, poiche' lo farebbe preoccupare] ... Ah, ha detto che voleva andare da un amico del liceo...

Takayuki: Oh.

Kira: C'e' una ragione particolare per cui voleva vederlo?

Takayuki: Eh? Oh, niente di importante. Pensavo solo che se aveva un po' di tempo libero, potevo andare con lui a bruciare un po' di incenso per sua madre.
[Nota l'album che Kira sta tenendo]
Quello non e' l'album di Sei?

Kira: ! Oh, mi dispiace! L'ho preso senza chiedere permesso...

Takayuki [ridendo]: Va tutto bene. Se Sei fosse ancora vivo, potrebbe essere una persona veramente interessante con cui conversare!
Sotto questo aspetto, Sei probabilmente aveva preso da sua madre. Shouko disegnava delle immagini molto suggestive.

Kira: Rei e' piu' come suo padre, vero?
[Sia Kira che il padre di Rei sono sorpresi dalle sue parole]
Ah! Mi scusi! Non intendevo...

Takayuki: [sorridendo] Rei e' molto simile a suo padre. Con il passare dei giorni lui diventa sempre di piu' come Akihiko. Akihiko aveva una sorta di fascino misterioso. Forse era nato così. Ovunque andasse, l'atmosfera diventava molto armoniosa. Anche mio padre, che era molto severo in tutto, lo lasciava fare. Forse confrontato con qualcuno apatico come me, anche il peggior bambino sembrerebbe carino! Ma Akihiko era veramente molto speciale. Sia che si trattasse dei nostri genitori, o di altre persone... chiunque lo amava. [Takayuki sta sorridendo] Questo era qualcosa che io non potevo mai ottenere, per quanto cercassi. Shouko, la madre di Rei, pensava che io odiassi Akihiko, ed anche prima che morisse pensava che volessi fare qualcosa di male a Rei e Sei...

Kira:... Ma tutto questo non era vero, giusto? Lei se lo stava solo immaginando, no?

Takayuki: Quando eravamo piccoli... circa quando Akihiko aveva 3 o 4 anni, credo... Noi andammo nella casa delle vacanze a giocare, ed Akihiko cadde in un laghetto... allora anche se io stavo assistendo alla scena, non riuscii a scendere e salvarlo.
No, non andai a salvarlo. Rimasi soltanto lì a guardarlo affondare lentamente.

Kira: Zio...?

Takayuki: Fortunatamente lì c'erano altre persone che salvarono la vita ad Akihiko. E dall'inizio alla fine, tutto cio' che feci fu rimanere fermo come un idiota a guardare. Non feci nulla.
Quando mio padre venne a sapere dell'incidente, mi sgrido' duramente. Disse che ero un mostro di fratello, che poteva starsene fermo a guardare mio fratello affogare senza batter ciglio.
In realta', non avevo intenzione di vederlo morire senza aiutarlo... a quel tempo, il motivo per cui rimasi lì senza muovermi, perfino oggi, e' qualcosa che non posso spiegare a me stesso.

Kira: ....

Narrazione: Odio veramente mio fratello? Sono davvero capace di crescere i figli del mio fratello morto come se fossero i miei?



Dottore: Tra Takayuki ed Akihiko c'erano stati davvero alcuni conflitti causati dal loro padre.
Tutto il discontendo diretto verso un padre che amava soltanto il fratello piu' piccolo, e tutta la gelosia diretta verso il fratello piu' giovane... venivano percepiti da Shouko.
A causa di cio', lei non poteva credere che tuo padre sarebbe stato gentile nei confronti dei figli di Akihiko. Nonostante tutto questo, pero', lei diede alla luce i bambini perche' a quel tempo, tuo nonno, che aveva viziato Akihiko, era ancora vivo.

Rei: Ma dopo questo, mio nonno morì, e senza un forte supporto, mia madre divenne estremamente ansiosa, e a causa della paura, i suoi nervi divennero deboli... e alla fine, commise il suicidio. E' così che ando'?

Dottore: Noi incominciammo col provare ad eliminare il disagio di tua madre, e allo stesso tempo cercammo di sistemare la relazione tra tuo padre e suo fratello. Credevamo che se Shouko potesse riconoscere l'affetto tra i due fratelli, sarebbe migliorata...

Rei: Papa' non odiava veramente Akihiko?

Dottore: In realta', non siamo molto sicuri dei suoi veri sentimenti nei confronti di Akihiko, perche' Akihiko era gia' morto. Ma... sapevamo per certo che l'amore di tuo padre per voi due era genuino.

Rei: Era abbastanza genuino perche' mia madre lo credesse?

Dottore: .... [pausa] Lo sai perche' tuo padre tiene così tanto a te? Perche' tu sei il suo unico parente. Tuo padre e' un uomo incapace di lasciare dei discendenti... per quanto volesse diventare padre, non ne fu mai in grado.

[Rei ha uno sguardo shockato]

Dottore: Appena Shouko se ne rese conto, incomincio' a comprendere le ferite nel cuore di tuo padre. Ho sentito che poche settimane prima della sua morte, la sua espressione era molto pacifica.

Rei: Ma lei scelse comunque di morire. Perche'? Era perche' voleva seguire Akihiko? Piantare in asso noi, piantare in asso nostro padre, andare in cerca di qualcuno che e' gia' morto... Non e' stupido?

Dottore: Rei...

[Rei chiude gli occhi, e unisce la mani di fronte alle labbra]
Rei: Così in realta' nostro padre e noi... siamo stati tutti piantati da qualcun altro.

Qualcuno sta guardando Rei e il dottore dalla sala dell'ospedale. Un'infermiera si volta a guardare quella persona.

Infermiera: Cosa stai facendo? Vieni qui, Kirishima.



[Di nuovo a casa, Kira e Takayuki stanno ancora parlando]

Takayuki: Se dicessi che non odiavo mio fratello, sarebbe una falsita'. In realta', pensai molte volte in passato, "se solo Akihiko non esistesse, le cose andrebbero meglio..."

Kira [ricordando le parole della padrona del ristorante]: Non si sarebbe mai detto che un tipo felice come Akihiko sarebbe morto in quel modo--
Kira: Per favore... come morì Akihiko?

[Takayuki si volta a guardarla]

Kira: Ah! Mi scusi... non stavo accennando a nulla...

Takayuki [sorridendo]: Come se la morte di Akihiko avesse qualcosa a che fare con me?

Kira: ! Non intendevo quello!

Takayuki [ancora sorridente]: Vieni con me.

[arrivano nel suo studio/libreria]

Takayuki: Questo e' il mio studio, accomodati.
[Tira fuori un album fotografico e lo sfoglia mentre Kira si siede e lo osserva]

Takayuki: [porgendole l'album] Dai un'occhiata a questo.
Questo e' il padre di Rei.
[E' l'immagine di un uomo vestito in tuta che tiene un casco e si appoggia ad una macchina da corse.]

Kira: Cosa...?! Un automobilista?

Takayuki: Il mio defunto padre amava veramente Akihiko. Qualsiasi cosa Akihiko volesse fare, mio padre glielo permetteva. Akihiko voleva correre con le macchine, così mio padre gli lascio' prendere la patente... e quando volle una macchina, mio padre gli compro' una macchina da corsa... non importava quando o cosa, Akihiko era sempre capace di fare quello che desiderava.
Nessuno penso' mai che lasciargli fare quello che voleva l'avrebbe condotto ad una strada morta.
[Immagini di una macchina infranta che brucia in una grossa nuvola di fumo] La macchina di Akihiko... a causa di un incidente... esplose e brucio'.

**Flashback**

Padre di Takayuki: Akihiko! Akihiko... ! Com'e' potuta andare così... [e' chinato sopra una forma coperta da un lenzuolo, la faccia coperta dalla propria mano. Takayuki osserva, stando in piedi dietro a suo padre]

Voce: Signora! La prego non lo faccia! Sarebbe meglio che le donne non entrassero... !

[Shouko appre alla porta, un'espressione allarmata sul volto]

Takayuki: Shouko...
[Cerca di tenere indietro Shouko]
Takayuki: Non farlo, sarebbe meglio se non lo vedessi...

[Lei allontana la sua mano e solleva il lenzuolo che copre il corpo.]
Shouko: Che... cos'e'... questo? E tutto nero... e' così strano.

[Takayuki la guarda con un'espressione sconvolta]

Shouko: Avete veramente esagerato... dire che Akihiko e' morto... che scherzo orribile.

Takayuki: Shouko?

Shouko: Come potrebbe essere Akihiko, questo? Dov'e' Akihiko? Dimmelo, Takayuki!

Takayuki: Shouko, tu...

Shouko: Tu conosci il suo carattere, ci sta proprio giocando un brutto scherzo... lo sta facendo apposta... dov'e'? Dove si sta nascondendo?

Takayuki: Shouko! Non fuggire dalla realta'! Akihiko e' finito contro il muro di protezione mentre correva, e' gia' morto... lui e la sua macchina sono entrambi bruciati!

Shouko: [Chinata a terra, con le mani fra i capelli]: NO NO NO-----....
[Takayuki si inginocchia vicino a lei]

**Fine flashback**

Takayuki: E' stato soltanto dopo quello... che scoprii che Shouko era incinta. Non c'erano dubbi, doveva essere il figlio di Akihiko. Potevo veramente prendermi cura dei figli del mio fratello morto? Se fosse stato ancora vivo... o ... se non avessi visto la violenta reazione di Shouko alla morte di Akihiko... penso che avrei odiato quei bambini. E poi, come me, i due bambini furono abbandonati da qualcuno di cui si fidavano ciecamente. Shouko non morì di malattia. Si suicido' per seguire Akihiko. Penso che Rei potrebbe anche essersene reso conto... di come sua madre e' morta...
Il loro padre gia' morto, e la loro madre non si assumeva le sue responsabilita'... volevo fare del mio meglio per prendermi cura di Rei e Sei, che erano ancora piccoli... Ma... non sapevo come comportarmi come padre dei due....

Narrazione/Takayuki: Non sapevo cosa fare per essere un padre.




Dottore: Rei, stai bene?

Rei: Sto bene. [pausa] Così e' andata in questo modo... poiche' siamo nati, e poiche' papa' avrebbe cercato di crescerci come nostri figli...

Dottore [espressione triste]: Fui io a consigliare tuo padre di mandarvi a Los Angeles. anche se fin dall'inizio lui voleva crescervi da se', la morta di vostra madre gli diede un colpo molto piu' pesante di quanto sia stato per voi due...

Rei: !

Dottore: Prima che riorganizzasse i suoi pensieri, gli proibii di vivere con voi due. Tuo padre e' molto ammirevole, una persona molto forte... ma le persone non sono mai così forti come pensano di essere... perche' anche lui era figlio di qualcuno...

[Rei e il dottore stanno stringendo le mani e sorridono]

Dottore: Prentiti cura di te stesso. Spero che non dovrai tornare qui mai piu'. [Sorride]
Dopo averti visto questa volta, prevedo che non avrai piu' problemi!

Rei [sorridendo, poi facendosi piu' serio]: Oh gia', c'e' una persona di nome Kirishima che sta qui?

Dottore: Kirishima? Oh, stai parlando di lui. Vi conoscete?

Rei: Sì, piu' o meno.

Dottore: Non sono responsabile per lui, così non conosco i dettagli della sua condizione (...)
Vuoi andare a trovarlo prima di andare via?

Rei: No, non sono così intimo con lui, comunque... Arrivederci.

Dottore: Rei, le nostre vite umane sono molto limitate, ma i nostru cuori sono straordinariamente ampi. Potrebbe suonare stupido da un dottore come me, ma una persona che si sta per connettere con il cuore di un altra persona... questa probabilmente e' una cosa veramente stupida da fare. [Sta sorridendo con un'aria triste] Sembra che io non abbia quello che ci vuole per essere un dottore...



[Alla fermata del bus, Rei sta scendendo quando si accorge di Kira, che lo sta aspettando salutando con la mano]
Kira: Rei!

Rei: Che strano, come mai sei qui?

Kira [sorridendo]: Perche' ho sentito il tuo messaggio sul mio cellulare, che eri quasi a casa, così ti sono venuta incontro!

[Rei sorride appena. I due si prendono per mano mentre camminano]

Kira: Allora com'e' andata all'ospedale?

Rei: Ho parlato al dottore di un sacco di cose del passato, ed ora tutto e' piu' chiaro...

Kira: Oh... tuo padre mi ha mostrato molte vecchie foto! C'erano molte immagini del tuo vero padre.

Rei: Che cosa... ? Io ho visto soltanto quell'unica immagine di lui!

Kira: Cosa?? Davvero?

Rei [risoluto]: Comunque, non ho nulla di cui lamentarmi... voglio dire, e' morto in un incidente automobilistico gia' 19 anni fa.

[Kira lo sta guardando seriamente. Ricorda quello che Takayuki le ha detto]

Takayuki: Ho detto a Rei solo che Akihiko morì in un incindente. Non sa che suo padre era proprio come lui, con l'amore per le corse.

[Kira guarda in basso, mentre ricorda la scena della macchina in fiamme, e dell'immagine del padre di Rei. Chiude gli occhi, ancora stringendo la mano di Rei.]

Kira/Narrazione: Se fosse possibile, vorrei che noi due camminassimo così, mano nella mano per sempre...

BackScrivimi

This is a no profit web site. All the images in this site are used to review and to promote shoujo manga in Italy. All the images are © of their respective artists and publishers, or other owners. Each review is copyright © of respective author. The comments reflect the personal opinions of the reviewers. Don't reproduce any of the texts, images and graphics that appear on this page without my permission.