SATONAKA MACHIKO  里中満智子

BACK

Satonaka MachikoTra gli anni '50 e '60, la maggior parte degli shoujo manga erano disegnati da uomini. E' a partire dagli anni '60 che le donne si impadroniscono del genere che è a loro più congeniale: è in questo periodo che debuttano artiste come Yasuko Aoike, Minori Kimura e Waki Yamato. Ma il debutto che attirò maggiore attenzione fu quello di Machiko Satonaka, che esordì su Weekly Friend nel 1964 quando aveva solo 16 anni. La Satonaka pertanto si configura come autrice "classica", antecedente al famoso Gruppo 24 (che, come ricordiamo, furoreggiò negli anni '70).

Jun to MaryNata il 24 Gennaio del 1948, a Osaka, debutta, giovanissima, nel 1964 con "Pia no Shouzou" (Ritratto di Pia) su Shoujo Friend, con il quale ottiene un prestigioso riconoscimento dalla Kodansha, casa editrice a cui rimarrà legata anche in seguito. Da allora non s'è più fermata: nel 1974 vince il Kodansha Publishing Culture Award con "Ashita Kagayaku" (Splenderà il domani), e altri premi li vincerà per i manga "Kariudo no Seiza" (La costellazione del cacciatore), “Aries no Otometachi” (Le ragazze dell’Ariete) e “Tsuru-kame”: titoli che diventano anche dei drama per la TV. Dichiara di Umi no Aurorarifarsi a Tezuka e Ishinomori e dimostra una spiccata predilezione per l’analisi dei sentimenti e delle emozioni, visti per lo più da un’ottica femminile: i generi principali sono il drammatico e il romanzesco, specie storico. Quando in America uscì nelle sale cinematografiche il "Re Leone" della Disney, ci fu in Giappone qualcuno che, in qualità di direttore esecutivo della "Associazione dei mangaka giapponesi", protestò la colossale casa di produzione americana e che raccolse delle firme perché venisse riconosciuta la paternità di Tezuka circa il plot del film. RaffaelloQuel qualcuno era proprio l'agguerritissima Satonaka, che segnò la lettera d'accompagnamento in calce alle firme raccolte: nello scritto senza tanti preamboli si accusava la Disney di plagio. Nel 1996 a Ueda si è tenuto il "Machiko Satonaka Exhibition '96", mostra espositiva per celebrare il trentennale della sua carriera. Negli ultimi anni la Satonaka si è specializzata nel proporre manga ispirati ai grandi capolavori della letteratura (da “Romeo e Giulietta” a “Il rosso e il nero” di Stendhal), grandi biografie (il pittore Raffaello) o manga finalizzati alla divulgazione (Manga Greece Shinwa/Miti Greci in Manga). Attualmente lavora all’Università di Osaka, dipartimento di Belle Arti.

Opere recensite dallo SMO:
Edite in Italia
CLEOPATRA
 
Links

SITO UFFICIALE DELL' AUTRICE

BIBLIOGRAFIA: VEDI OPERE.

 

 

 





INDIETRO


Page online since 29-07-06, last up 27-12-10.


This page is part of Shoujo Manga Outline | Disclaimers | FAQ