MIHARA Jun - 三原 順

BACK

HamidashikkoJun Mihara nasce a Sapporo (Hokkaido) il 7/10/52. Disegna manga da sempre, ma, finite le scuole, trova lavoro presso un'azienda.
Nonostante ciò, continua a disegnare fino a quando vince un premio per "Margaret". Incoraggiata da questo successo, produce un gran numero di storie brevi raccolte successivamente in vari volumi.
Il 1975 è l'anno del suo vero debutto: esce il suo capolavoro, "Hamidashikko", ristampato più volte e di cui esistono anche libri d'illustrazione. In "Hamidashikko" sono presenti molte delle componenti tipiche dei suoi manga: i protagonisti sono ragazzini, le vicende sono ricche di pathos, comicità, spensieratezza a un tempo… il tutto espresso dalla grafica personalissima e spigolosa della Mihara.
Vista la scarsità di notizie su questa autrice, non è al momento possibile avere una lista completa di tutte le sue opere, per cui riportiamo solo alcuni dei suoi titoli più importanti: "Lou and Solomon", "Last Show" e "Long Ago". Disgraziatamente la carriera fumettistica di questa interessante mangaka si è interrotta a causa di una malattia; Junko Suzuki (questo è il suo vero nome) muore il 20/03/95. Amatissima in Giappone, il suo ricordo rimane vivo nei suoi lettori, che tra l'altro nel Net le hanno dedicato il bel sito "Jun Mihara Memorial".

Opere recensite dallo SMO:
Hamidashikko

Sito internet dell'autrice:
Jun Mihara Memorial
BIBLIOGRAFIA:

- Bokura no Omiai (1973)
- Hamidashikko (1975–1981)
- Lou to Solomon (1976–1981)
- Long Ago (1982)
- Die Energie 5.2☆11.8 (1982)
- X Day (1982)
- Yūgure no Tabi (1983)
- Moon Lightning (1984–1985 )
- Sons (1986–1990)
- Yume no Naka Akumu no Naka (1991–1992)
- Billy no Mori Jodie no Ki (1993–1995)




This page is part of Shoujo Manga Outline | Disclaimers | FAQ