ITO Junji 伊藤 潤二

BACK

Ito himselfJunji Ito nasce nel 1963 nella prefettura di Gifu, e dopo una laurea in odontoiatria esordisce nel fumetto solo nel 1987.
La sua opera d'esordio è Tomie, serializzato a puntate sulla rivista Halloween comics (specializzata in fumetti horror per ragazze), che gli conferisce subito una popolarità e un successo senza precedenti (è piuttosto raro, in Giappone, che un'opera prima riscuota un così vasto seguito), successo che ha portato le sue sceneggiature a confrontarsi con importanti produzioni cinematografiche.
Proprio nel suo anno di esordio, è ufficialmente proiettato nell'Olimpo delle star grazie al premio assegnatogli dedicato al celebre Kazuo Umezu (indetto dalla rivista per ragazze "Nemuki" e dedicato al manga horror), vero precursore del genere nonché abile mangaka capace di creare immagini e situazioni di notevole impatto emotivo.
Junji Ito non si è mai cimentato, finora, in lunghi serial, ma le sue opere - così come i racconti brevi - hanno goduto recentemente di nuove edizioni e raccolte, come ad esempio "The horror world collection of Junji Ito". Tra le sue opere, ricordiamo "Uzumaki" (Shogakukan - Big comics), "Gyo" (Shogakukan - Big comic spirits), nonché "Rojiura", "Soichi no tanoshii nikki", "Shibito no Koiwazurai (Lovesick Dead)" e "Kubi gensou".
"La peculiarità della sua narrazione è di mostrare eventi imprevedibili e sconcertanti che scaturiscono da situazioni normali e 'deviazioni' che si manifestano in forme inconcepibili e traumatizzanti. Ogni tentativo di dare un senso a tali eventi non fa che accelerare il passo dell'incauto razioncinatore verso la follia".
(Citazione tratta dalla biografia dell'autore nel volume di Tomie - Hazard Edizioni)

Opere recensite dallo SMO:
Tomie
BIBLIOGRAFIA:

- Falling
- Itou Junji Kyoufu Manga Collection (1987)
- Tomie (1987)
- Uzumaki (1997)
- Gyo (2001)
- Yami no Koe (2002)
- Mimi no Kaidan (2003)
- Jigokusei Lemina (2005)
- Shin Yami no Koe - Kaidan (2006)




This page is part of Shoujo Manga Outline | Disclaimers | FAQ